Dopo la dieta mediterranea, la dieta nordica

Sei piuttosto del’ nord e hai difficoltà ad integrare una dieta mediterranea nelle tue abitudini alimentari? Prova la dieta nordica, consiglia un ricercatore presso l’Università di Copenhagen.
La nuova dieta nordica appositamente creata per combinare gli interessi talvolta contrastanti della salute, la gastronomia e la sostenibilità non solo contribuisce al controllo del peso e la pressione sanguigna, ma è fatta da piatti preparati da chef da uno dei migliori ristoranti del mondo, il Noma di Copenaghen. I suoi benefici sono stati da poco presentati al Congresso della Società Europea di Cardiologia.

L’autore dello studio, Meinert Larsen, spiega che la dieta è stata originariamente sviluppata per i danesi che possono avere qualche difficoltà a riadattare le  proprie abitudini alimentari allo stile Mediterraneo. I componenti di questa nuova dieta sono stati suggeriti da chef famosi e selezionati per la loro identità nordica (oltre che biologica). La Dieta Opus (Optimal well-being, development and health for Danish children through a healthy New Nordic Diet) è costituita da 15 gruppi di alimenti: frutta e verdura (soprattutto frutti di bosco, cavoli, radici e legumi), patate, erbe aromatiche, piante e funghi raccolti in natura, noci, cereali integrali, carne e selvaggina, pesce e crostacei, alghe. Potremo cosi godare di merluzzo a forno accompagnato di sedano o un luccio di aqua dolce alla griglia accompagnato di cavolo.
Se tutti gli ingredienti non sono necessariamente accessibili a tutti, alcuni alimenti di base lo sono e il principio della dieta può essere adattato da ognuno.

Un alimentatione di stagione: E ‘anche un concetto di alimentazione locale, stagionale e biologica, con un focus sul cibo “foraged”, dice l’autore, perché hanno un sapore migliore e contengono generalmente grandi quantità di vitamine e minerali che le piante coltivate convenzionalmente.

Effetti sullo stress e sulla salute : Questa dieta è stata testata durante 26 settimane da 181 uomini e donne con obesità centrale (girovita> 94 centimetri per gli uomini e> 80 cm per le donne). 113 partecipanti hanno ricevuto la dieta nordica, e 68 una dieta standard comunemente consumata dalla popolazione danese. I partecipanti assegnati alla dieta nordica hanno anche ricevuto un libro di cucina con 180 ricette stagionali, mentre i soggetti assegnati al gruppo di controllo é stato fornito un ricettario contenente 99 ricette classiche.

Dopo 26 settimane di dietai partecipanti assegnati alla dieta nordica mostravano, rispetto al gruppo di controllo:

  • una perdita di peso media di 4,7 (± 0,5) contro 1,5 kg (± 0,5) kg del gruppo di controllo,
  • una maggiore riduzione della pressione arteriosa sistolica (-5,1 mm Hg) e della pressione sanguigna diastolica (-3,2 mmHg) rispetto alla dieta di controllo.

E  difficile applicare la dieta nordica alla lettera, però questa iniziativa dimostra che il concetto di alimentazione sana, regionale o locale, sostenibile, stagionale e gourmet allo stesso tempo, é applicabile in tutto il mondo e può contribuire a migliorare la salute cardiovascolare.

Santé Log

Santé Log

SantéLog é la comunità francese dei professionisti della salute.

Leave a Replay

About Me

I’m an Italian nutrition coach, speaker, entrepreneur and associate professor at the University of Gothenburg. I started MY career as a biologist and spent 15 years working both in Italy and then in Sweden.

Recent Posts

Sign up for our Newsletter

We never send Spam

TORNA SU
Shares